OGGI -30% DI SCONTO SU TUTTO + 30 GG DI PROVA!!!

Cirmolo

Cirmolo
#cirmolo
@approfondimenti
Migliora lo stato generale di salute, rilassa mente e corpo per un sonno ristoratore.

Il pino cembro (Pinus cembra), detto anche semplicemente cembro o cirmolo, è un albero sempreverde aghifoglie del genere Pinus che vive sulle Alpi.

Il Cirmolo cresce prevalentemente nell’incontaminata natura della Val di Fiemme sopra i 1.500 metri ed impiega oltre 500 anni per arrivare alla piena maturazione, coltivando dentro di sè una fonte di prezioso benessere.

Ha una profumazione unica, molto piacevole e delicata, tipica dei migliori centri benessere alpini.

È stato dimostrato che dormendo in presenza del cirmolo si abbassa il battito cardiaco. Il risparmio complessivo dei battiti cardiaci nella notte e al mattino è di circa 3.500 battiti al giorno che corrisponde ad un’ora di durata di battito al girono. Questa frequenza cardiaca più bassa porta nella fase di riposo ad un processo di rinvigorimento più veloce.
I risultati fisiologici combaciano con le valutazioni soggettive delle persone stesse, che riferiscono di un sonno ristoratore, di un migliore stato generale di salute e soprattutto una socializzazione maggiore.

Gli influssi benefici del legno Cirmolo si mantengono inalterati nel tempo. Effetti:

  • riduce la frequenza cardiaca in presenza di stress fisico o psichico
  • nelle successive fasi di rilassamento il processo di recupero vegetativo risulta accelerato
  • la sensibilità del battito cardiaco alle condizioni meteorologiche risulta annullata
  • dopo aver soggiornato nella camera o dormito nel letto, i soggetti esaminati si sentivano più estroversi, aperti e loquaci che dopo una notte nella stanza in laminato.

Il suo legno è molto pregiato ed è usato in modo particolare per le sculture. È l'unico pino a 5 aghi presente spontaneamente in Europa.

Vive a lungo ma cresce lentamente e non raggiunge altezze superiori 25 metri, la sua chioma è piramidale a espansa di colore verde scuro. Assieme al pino mugo, costituisce, generalmente, il limite superiore della vegetazione arborea delle Alpi.

Il tronco è molto robusto e caratteristicamente contorto negli esemplari di età avanzata; la corteccia è grigiastra, sottile e liscia con tracce di resina nelle parti più giovani; rugosa in quelle adulte, dove si notano screpolamenti di piccole placche e crepature di colore rosso brunastro.

Le foglie ci consentono di distinguerlo da altre specie. Sono raccolte in mazzette da 5 aghi, lunghi da 5 ad 8 cm, di colore scuro sul lato superiore e grigiastro su quello inferiore.

La fioritura avviene da giugno a luglio, mentre la maturazione degli strobili ( pigne ) avviene l’anno successivo a primavera. La loro lunghezza può raggiunge i 7 cm; i pinoli, simili a quelli del pino domestico, sono duri e contengono deliziosi semi commestibili, leggermente più piccoli dei pinoli del Pino domestico. 

 

 

Cuscini Cirmolo