OGGI -30% DI SCONTO SU TUTTO + 30 GG DI PROVA!!!

Dolori al Collo

Dolori al Collo
#dolorialcollo
@approfondimenti
La cervicalgia è la seconda causa al mondo di astensione dal lavoro dopo la lombalgia.

il collo è una struttura che ha subito nel corso dei processi evolutivi una serie di cambiamenti consistenti con una scommessa precisa ... garantire la mobilità della testa rispetto al tronco, aggirando i problemi derivanti dall'acquisizione della stazione eretta e garantendo il giusto "spazio logistico" al cervello.

Nell'uomo un collo muscoloso, corto e tozzo è meno predisposto a sviluppare problematiche che generano dolore, rispetto ad un collo lungo e magro, poco sostenuto dall'apparato muscolare.

La gamma delle possibili condizioni di base è dunque variegata ed analogamente a quanto si riscontra nel mal di schiena, comporta atteggiamenti muscolari diversi, probabilmente in grado, chi più chi meno, di predisporci a soffrire di cervicale.

Studi epidemiologici consentono di affermare che il dolore al collo (la cervicalgia, tecnicamente parlando o la "cervicale", come si usa dire popolarmente), è la seconda causa al mondo di astensione dal lavoro dopo la lombalgia.

Come per il mal di schiena, parliamo di un problema enorme per numeri e casistiche ma nella maggior parte dei casi, prevenzione e cura partono dall'utilizzo corretto di un buon cuscino cervicale.

Circa il 25% delle donne e il 20% degli uomini tra i 45 e i 75 anni soffrono di cervicalgia, e quasi il 15% della popolazione si rivolge ai servizi di riabilitazione a causa di un dolore al collo.

Fonte: "Il grande libro della cervicale" - Rizzoli